Multipla D’Alembert: cos’è e quando usarla nelle Scommesse Sportive

Multipla D'Alambert nelle Scommesse Sportive

Il mondo delle scommesse sportive è ricco di esempi di metodi particolari che possono risultare utili allo scommettitore. Solitamente, chi scommette da un po’ più di tempo, è spesso alla ricerca di qualcosa di diverso per incrementare i propri guadagni. Difatti, l’utilizzo di metodi particolari permette di ottenere dei guadagni costanti, in alcuni casi e di togliersi tante soddisfazioni. Ovviamente, il fatto che vi siano tantissimi metodi in circolazione, fa capire quanto difficile sia trovare il metodo che possa fare al nostro caso. Ogni metodo, infatti, può avere delle caratteristiche particolari che si possono adattare o meno al nostro modo di vedere le scommesse. 

Come funziona la Multipla D’Alembert

Questo particolare metodo prende il nome da Jean Le Rond D’Alembert, un matematico e filosofo francese nato nel 1717, il quale ipotizzò un sistema particolare per individuare un equilibro tra successi e fallimenti in particolari eventi, considerando una lunga serie da analizzare. Tale metodo si fonda su questo principio e prende anche il nome di “progressione D’Alembert”. Vediamo come si sviluppa. 

Il metodo D’Alembert prevede che un importo di una determinata scommessa venga aumentato di una unità ogni volta che si perde e venga decrementato di una unità ogni volta che si vince. Può sembrare più difficile da spiegare che da realizzare. L’importante è che bisogna tenere a mente il fatto che la sequenza e gli importi che si devono scommettere possono essere modificati in caso di particolari circostanze. Difatti, si punta al profitto di una unità ad ogni scommessa. Vediamo un esempio concreto. 

Se scommettiamo 2 euro su un evento, se la giocata risulterà vincente, dobbiamo scommettere 1 euro, se risulterà perdente allora dobbiamo scommettere 3 euro. Ogni volta che si vince dobbiamo scommettere, poi, una unità in meno a quanto si è scommesso, se si perde, una unità in più. 

Ovviamente, per ottenere un riscontro eccellente, dobbiamo impostare un limite prima di iniziare tutta l’applicazione del metodo, così come il bankroll: per esempio, impostiamo come limite 50 eventi, o 100, a prescindere dalla vincita e dal profitto. Ma anche dalla perdita. In questa maniera si potrà ottenere un guadagno più costante, più intelligente. 

L’unità da puntare verrà stabilita, ovviamente, prima dell’inizio del metodo e può essere differente in base al budget: possiamo considerare 5 euro, come una unità, o 2 euro, per esempio. Su 6 eventi, se si imposta una unità per esempio del valore di 25 euro, si può arrivare a guadagnare anche il 50% dell’investimento iniziale, riuscendo ad indovinare soltanto la metà degli eventi! E’ importante, come detto, impostare però dei limiti iniziali.

Tanti modi differenti di scommettere

Specie negli ultimi anni, l’approccio alle scommesse è cambiato in maniera davvero incredibile. Ci sono una serie di possibilità che possono essere intraprese da ognuno di noi che qualche anno fa neanche ci immaginavamo. Alcuni metodi, effettivamente, erano appannaggio di grandi esperti, oggi, grazie anche ad internet, si è generato un movimento molto particolare di esperti che riescono a fornire consigli anche ai non addetti ai lavori. Ciò ha permesso di dare la possibilità, anche a chi non è da molto tempo nel mondo delle scommesse, di poter trovare una sorta di metodo e anche stile di gioco

C’è chi si orienta, per esempio, sulle multiple, e chi si dedica, ad esempio, al trading sportivo. Di cosa si tratta? Il trading sportivo non è altro che l’applicazione del trading online allo sport. Si tratta di fare scambio di scommesse tra utenti differenti, i quali effettuano scommesse diametralmente opposte su uno stesso match. E’ la base, difatti, del betting exchange. In questo modo, non si scommette contro un book, ma contro un altro utente, il quale ha scelto il risultato opposto a quello che abbiamo scelto noi per un determinato match. Si parla di puntate e bancate. Ciò che ha portato gli scommettitori a orientarsi verso questo tipo di scommesse è che si tratta di una sorta di investimento differente, che tiene conto di meno variabili rispetto al trading finanziario, ma che consente dei guadagni costanti, alle volte anche molto più regolari, rispetto alle scommesse tradizionali. 

I sistemi

Ma questo è soltanto un esempio di come si possa scommettere online. In realtà, c’è anche chi si dedica allo sviluppo di sistemi per scommettere. Esistono tantissimi sistemi differenti disponibili. Tra questi troviamo, per esempio, i sistemi a correzione d’errore. Sono tra quelli maggiormente utilizzati e sono realizzati semplicemente piazzando delle scommesse, come se fossero multiple normali, ma impostando la possibilità di vincita anche se si commette uno o più errori.

Altro sistema sicuramente molto comune è il sistema integrale, quello che prevede l’utilizzo di doppie integrali. In questa maniera, possiamo scommettere su più partite, inserendo più eventi di uno stesso match. Sviluppando questo sistema, il numero totale delle scommesse dipende dalle combinazioni ottenute. 

Questi sono soltanto alcuni esempi particolari di sistemi che si possono applicare alle scommesse. Di fatti, sempre più persone cercano modi differenti per scommettere e ciò ha portato gli esperti a trovare soluzioni alternative. Uno dei sistemi che sta riscuotendo particolare successo è anche il metodo D’Alembert, o “multipla D’Alembert”, vediamo insieme in cosa consiste.

Articoli Correlati