Scommesse con Handicap nel Calcio

Le scommesse con handicap ormai sono presenti in quasi tutti i palinsesti sportivi e sono molto simili al classico pronostico 1 X 2. Anche se sembra un mercato difficile perché non è ancora diffusissimo nella categoria degli scommettitori non professionisti, con un piccolo sforzo applicativo diventa invece molto più semplice di quello che si possa immaginare.

Cosa sono le scommesse con handicap?

Un handicap è semplicemente un numero che viene stabilito dall’agenzia scommesse che può essere applicato sia alla squadra favorita sia alla squadra sfavorita. Alla favorita generalmente verrà applicato un numero negativo alla sfavorita un numero positivo.

Facciamo un esempio così per rendere meglio l’idea:

MILAN-CAGLIARI Il milan è favorito e gli viene applicato il numero negativo -0,5 sta a significare che se si scommette su MILAN -0,5 la scommessa sarà vincente se la squadra favorita (MILAN) vincerà, se invece pareggerà oppure perderà l’incontro la scommessa sarà perdente. In questo caso è come se avessimo scommesso sulla vittoria del Milan.

Se l’handicap fosse stato invece 0 -0,5 in caso ti pareggio la scommessa sarebbe stata persa per metà, avremo cioè un rimborso del 50% della nostra giocata. Se l’handicap fosse stato esempio -1 la nostra scommessa sarebbe stata vincente se il milan avesse vinto per 2 oppure più gol di scarto. Con la vittoria del milan per un solo gol di scarto, la scommessa sarebbe stata rimborsata per intero, con tutto il resto sarebbe stata una scommessa perdente.

MILAN -1,5 significa che per vincere la scommessa con handicap la squadra MILAN deve vincere con più di un goal di scarto. Invece, una scommessa sulla squadra avversaria sfavorita a +1,5 risulterà vincente se perde con un goal di scarto, se pareggia, o vince la partita. Tutto il resto sarà una scommessa perdente.

Qui sotto ti metto il link per scaricare la tabella con gli handicap e tutti i possibili esiti, una volta presa confidenza con la stessa, tutto risulterà più semplice e soprattutto utile per applicare delle buone strategie

Lascia un commento