Profitto o Rischio nel Trading Sportivo

Vorrei richiamare l’attenzione su un particolare che finora nessuno ha sottolineato, ma significativo:

il rapporto tra il possibile profitto ed il rischio.

Una cosa è guadagnare 20 euro a fronte di un rischio di 200 ed un conto è guadagnarne 20 con un rischio inferiore a 10 euro.

Molti potrebbero lasciarsi ingannare dal fatto che in una sessione di trading si possa movimentare un volume di soldi superiore rispetto al possibile guadagno, in realtà il rischio effettivo deve essere il più basso possibile.

Chiaramente le tecniche ed il modo di operare contano moltissimo.
Mi è capitato di vedere degli screen dove si vedono vincite alte a fronte di possibili lose elevatissimi, il mio consiglio è di girare alla larga da questo modo di scommettere poiché la prima regola del trading perciò il primo obbiettivo come più volte ho spiegato, è quello di diminuire ed annullare le perdite poi pensare al guadagno.

Se mettessimo ad esempio in una sessione di trading un volume di 300 euro ed ottenessimo a fine operazione 15 euro, teoricamente avremmo realizzato un 5% di profitto, interessante ma non entusiasmante.

Se, altresì, a fronte di un volume di 300 il nostro reale rischio fosse di 5 euro, i 15 euro assumerebbero un significato completamente diverso poiché staremmo parlando di un profitto del 200%

Naturalmente non tutte le operazioni avranno la stessa proporzione tra profitto e rischio, ma tali oscillazioni non dovranno mai assumere differenze elevate.

Spero che tutti voi che mi seguite possiate cogliere il queste righe il mio modo di operare che non garantisce e non potrà mai garantire una vincita certa poiché la dove, come più volte ho sottolineato, esiste un margine di rischio non potrà mai esserci un guadagno matematico costante.