Trucchi Scommesse Sportive, Esistono Realmente?

Trucchi Scommesse Sportive: quali sono i trucchi più utilizzati dagli scommettitori

Molto spesso, in internet specialmente, ci imbattiamo in fantomatici esperti che assicurano di avere ideato o di essere in possesso di qualche metodo che permette di vincere in maniera certa. Che si tratti di scommesse di calcio, di roulette, di poker o di slot machine, è davvero difficile che almeno una volta non si sia beccato qualche personaggio che sosteneva di avere la ricetta vincente per sbancare. 

Quello che dovrebbe essere chiaro a chi scommette, anche per la prima volta, è che nonostante sia vincere l’obiettivo principale del betting, è anche vero che si tratta sempre e comunque di un gioco, di qualcosa che non assicura alcuna certezza di guadagno. Questo, ovviamente, non significa che non si possa trarre un guadagno, anche continuativo, con le scommesse: ci sono persone che riescono a guadagnare cifre molto importanti. 

Ciò che serve, però, per conseguire delle vincite in maniera quantitativa è in primis la fortuna, ma anche altri fattori possono essere importanti. L’analisi, lo studio degli eventi, delle probabilità, aiuta a ridurre il margine d’errore. Ecco perché, quando vi parlano di “trucchi” per vincere le scommesse (vai alla guida su come guadagnare con le scommesse sportive), non dovete fare altro che farvi due risate: non esiste nulla di tutto ciò. Ma se avete intenzione di sapere quali siano le tecniche generali, le linee guida, delle regole base che seguono i principali scommettitori, anche professionisti, allora possiamo venirvi in aiuto. Con ciò non significa che se seguirete alla lettera queste regolette, allora le vincite saranno assicurate, ma vi potranno sicuramente aiutare per scommettere con oculatezza e intelligenza, senza sprechi e senza farsi prendere la mano.

Ecco allora 10 consigli utili su come scommettere al meglio. 

Prima di partire con la carrellata di consigli, vi suggeriamo di cercare sempre il book che metta a disposizione il miglior bonus, o il bonus che più vi possa tornare utile, per partire con una cifra abbastanza importante. E qui arriviamo alla prima regola. 

  1. La scelta del book

La scelta del bookmaker è assolutamente fondamentale. Non esiste, ovviamente, il book perfetto, quello che viene consigliato da tutti i giocatori, ma esistono dei book adatti a determinate persone. Questo perché si parla anche di sensazioni personali, persino di colori e di grafiche, le quali possono influenzare il nostro modo di scommettere. Ci sono determinati siti che possono essere realizzati in maniera tale da essere più attrattivi per alcuni, mentre per altri possono sortire l’effetto contrario. Oltretutto, prima di scegliere il book giusto, bisogna considerare che quello che stiamo per scegliere metta a disposizione le principali giocate che siamo soliti o che vogliamo fare. 

  1. Imposta un limite adeguato

Ogni book permette di impostare un limite di puntata mensile (o giornaliero) di un certo tipo. Regolati ed imposta un limite adeguato alle tue esigenze: non esagerare in un senso, ma neanche nell’altro: se imposterai un limite troppo basso, dovrai aspettare diverso tempo prima di alzarlo nuovamente.

  1. Rimani in contatto con esperti

Quello che può risultare utilissimo è rimanere in contatto con esperti di betting. Persone che abbiano un’esperienza superiore alla tua e che possano consigliarti al meglio. In internet si possono trovare diversi servizi, anche a prezzi molto vantaggiosi. Può risultare superfluo, ma fidati che è meglio avere un “Virgilio” che possa guidarti al meglio in un mondo davvero molto sfaccettato. Segui una linea guida utilizzata da utenti esperti per non perderti nel mare del betting. 

  1. Fai giocate semplici!

L’obiettivo principale di chi scommettere è vincere, magari fare grosse vincite. Ciò che però non si riesce a capire, alle volte, è che è meglio vincere piccole cifre, costanti nel tempo, rispetto a tentare di fare grosse vincite che si verificano molto più di rado. La costanza è molto importante e quindi non esagerare! Fai giocate semplici, cercando delle gare più abbordabili. Ovviamente, nessuna giocata è certa, ma c’è modo di facilitarsi la vita, o comunque di evitare di complicarsela. 

  1. Occhio alle quote

Una delle tattiche principalmente utilizzate da chi scommette da più tempo è quella di fare particolarmente attenzione ai cambiamenti di quota. Questi possono essere analizzati e monitorati attraverso alcuni portali, o anche prestando attenzione particolare su determinati match. Magari bisogna evitare di giocare soltanto perché si assiste ad un calo di quota, ma bisogna monitorare, invece, la quota di un match che avevamo intenzione di giocare.  Questo potrebbe farci aprire gli occhi su eventuali anomalie o flussi particolari e magari cambiare giocata.

  1. Importanza del bankroll

Il concetto di bankroll è assolutamente fondamentale per scommettere al meglio. Non si tratta altro che della gestione del proprio conto e quindi del proprio “fondo” messo a disposizione per le scommesse. Può essere utile preparare anche un file excel per monitorare tutte le entrare e le uscite legate alle scommesse. 

  1. Non farti prendere la mano

Una delle regole principali di chi scommette è quella di mantenere il sangue freddo e non farsi prendere la mano. Questo può essere molto difficile specialmente quando si perde: quando perdiamo, infatti, siamo più desiderosi di recuperare la perdita e spesso ciò può portarci a ulteriori perdite. 

  1. Attento alla copertura

Se hai una schedina in gioco e ti manca una sola partita, copriti! Ovvero, gioca l’opposto di ciò che hai giocato per una vincita sicura, magari più bassa, ma sicura. Ciò ti porterà un guadagno, e questo è l’importante. Quante volte avrai perso una schedina per un solo match, che magari si sarebbe disputato per ultimo? Male! 

  1. Serviti dei live

I live possono risultare davvero un metodo eccellente per recuperare una giocata che sta andando male o per effettuare delle scommesse in momenti particolari di un match. Utili anche per coprirsi. 

  1. Non avere fretta

Ciò che può spesso fregare uno scommettitore è la fretta di fare guadagni, di vincere. Il reale scommettitore, quello professionista, non ha fretta. Lui punta ad un guadagno che sia costante, ma anche minimo in alcuni casi. Fare grosse vincite nell’immediato è un evento raro e quindi bisogna puntare sulla costanza, sulle briciole, magari, ma guadagnate con intelligenza!